1500x300 b

Immersioni a La Maddalena

Washington Rock

Il fondale della Washington  fa parte della molto più vasta Secca di Spargi,di cui costituisce la parte meno impegnativa, in quanto meno profonda, ma non per questo meno spettacolare.Qualcuno dice che prende il nome dal luogo di origine di un istruttrice subacquea del Club Mediterranèe  di Caprera che,era solita condurre i clienti a fare immersioni lungo le pareti della secca, altri dicono che prende il nome da un enorme masso che assomiglia  proprio alla testa del presidente americano .E secondo molti, il fondale con la morfologia più bella, sicuramente lo è nella zona di La Maddalena. La  secca si trova  tra l'isola di Spargiotto e Budelli. La base appoggia sulla piattaforma dell'arcipelago della Maddalena a 35 metri di profondità e la sommità arriva a -6 metri. La sua particolare posizione, la secca e' investita dalle correnti provenienti da Maestrale e Grecale, spiega il motivo della presenza della paramuricea in quantità abbondante già a 15 metri di profondità. I giganteschi monoliti di granito formano grandi e lunghi passaggi, con una vita spettacolare, vera delizia per qualsiasi subacqueo. Si può  incontrare qualche bel pesce di tana (gronghi,murene,aragoste).e non raro l'incontro con branchi di Barracuda Immersione poco impegnativa.

Gli Archi

A Sud della washington si innalza un'altra secca molto più piccola, caratterizzata da un grosso arco che dal fondo a 26 mt arriva fin sul cappello della secca. Anche qui cernie e barracuda non mancano di certo

Il Fungo

Secca molto simile a Washington rock anche se con una morfologia meno movimentata e meno profonda. Si può  incontrare qualche bel pesce di tana (gronghi,murene,aragoste).e non raro l'incontro con branchi di Barracuda Immersione poco impegnativa.

 

Spargiottello

Spargi , Spargiotto e Spargiottello, sembra un gioco di parole e invece sono tre isole allineate tra loro sul lato est dell'arcipelago di La Maddalena in direzione ovest. Per trovare il cappello non serve nè GPS nè ecoscandaglio, basta andare decisi verso sud-est di Spargiottello: l'acqua sempre limpidissima tradirà sicuramente il sommo di roccia bianca. La secca è spettacolare, fatta di ripidi bastioni che salgono verticali da un fondale di circa 30 m. Da visitare il grande canale che si apre tra il corpo principale della secca e un grande monolite sul lato di ponente. Immersioni indimenticabili

Pilastrino budelli

Il pilastrino, da molti conosciuto anche come Ostro di Budelli, ha il suo cappello più alto a 14 m di profondità. La secca presenta due itinerari di immersioni differenti: quello ad Ovest, presenta una morfologia più ricca di spaccature e grosse tane dove è facile incontrare, cernie, mustelle e murene di discrete dimensioni. La profondità non eccede i 30 m, bisogna però prestare attenzione alla corrente che, quando è presente è anche abbastanza forte.Con il secondo itinerario si prende direzione Sud-Sud-Est, andando a scorgere sulla sabbia un altra piccola secchetta leggermente distaccata, dove sulla sua parete, esposta alle correnti sia di Grecale, sia Di Maestrale, una piccola colonia di Gerardia savaglia (finto corallo nero). Quì la profondità raggiunge i 36 m.

Lo Zoppo

A occidente di Budelli, nel versante meridionale dell'isola, si trova il sommo dello Zoppo o secca di Budelli, (così la troverete segnata sulle carta nautiche). La profondità media del cappello della secca è di norma inferiore ai 10 m, ma per apprezzare in pieno la bellezza della secca dovremo programmare la nostra discesa intorno ai 30 m. La morfologia dello Zoppo, è a tatti davvero spettacolare, fatta di grandi monoliti granitici, cuspidi e picchi.Il lato più ricco generalmente è quello interno, il lato orientale. Troveremo belle pareti di gorgonie, canali ricchi di spugne, gamberi e piccole aragoste nelle spaccature della roccia. La posizione della secca è molto promettente per quanto riguarda la possibilità di incontrare branchi di pesci pelagici, come Barracuda, Dentici e perchè no qualche bel Pesce Luna

Punta Tegge

Un pilasrino a circa 150 mt dalla costa ovest dell'isola di La Maddalena segnala la secca affiorante. Si estende su 3 gradoni in direzione ovest, il primo sui 16 mt, il secondo 24 e l'ultimo sprofonda fin oltre 35 mt. Incontri con branchi di ricciole.

Punta Sardegna

Grazie a questa secca riusciamo a garantire l'uscita anche con forte vento di Maestrale. vista la sua posizione a ridosso dal Maestrale. Uno scoglietto staccato di poche decine di metri dall'omonima punta affiora dalla superficie, L'ancoraggio avviene in un fazzoletto di sabbia bianchissima, anche per non danneggiare la prateria di Posidonia che caratterizza questa zona. Nuotando verso est il fondo cade prima sui 13 mt e poi giù fino a -35. Si possono incontrare piccolo Cernie, Gronchi e delle piccole Ricciole.

 
Scuba point diving Palau Sardegna
Via Fonte vecchia Porto Turistico Palau 07020 Palau, Sardegna Italia
 
Tel: +393382443537
  • 1

Contattaci

 logo scuba point blu

Sardegna - Palau
Porto turistico
V Fonte Vecchia sn
07020 Palau OT

Mobile: +39 3382443537

We're Starting In

Prossima Immersione 20.04.2018 08:00 93 Days

Where